Filosofia

Tenuta nasce e si evolve, con la consapevolezza che solo la natura ha il potere di decidere come affrontare ogni giorno. Nel cuore di un piccolo comune come quello di Uggiate Trevano, la Tenuta è circondata da un bosco di castagni, dove si respira il profumo della natura. L’idea è offrire un luogo unico, dove trovare spazi differenti dedicati alla mente, al corpo, al piacere del gusto. Ogni proposta è frutto di mani sapienti che vogliono portare alla luce l’autenticità di ogni ingrediente.
Negli ultimi anni, le aziende agricole della zona, tra le quali anche Tenuta de l’Annunziata, hanno avviato un’opera di riqualificazione del territorio che ha saputo sfruttare i collegamenti esistenti con le realtà economiche della regione. L’epoca romana è quella che ha lasciato l’impronta più profonda in quest’area, con l’edificazione di diversi luoghi di culto che ancora oggi attraggono un grande numero di fedeli. Uno spazio che da sempre è di grande interesse economico e politico.

vista territorio tenuta

La natura si fa gusto

Boschi, fiumi e colline si alternano per dare forma a un paesaggio incantato, dal profilo costruito sullo sfondo delle vicine alture montuose. Il torrente Lura e i rami torrentizi della Faloppia scolpiscono il terreno e lo rendono fertile alla coltivazione di grano e gelso usato anche per l’allevamento di bachi da seta, oltre ad altri prodotti tipici. Uggiate-Trevano fa parte di una zona di grande interesse naturalistico che si snoda lungo il confine svizzero. Il paese rappresenta, quindi, il punto di partenza perfetto per passeggiate tra le colline delle province di Como e Varese. Gli edifici storici sparsi nella regione sono il tocco finale di questo bellissimo dipinto: chiese, proprietà e reperti intrisi del fascino del passato.


Territorio

Grazie alla Sua Azienda Agricola, il territorio e la natura sono i protagonisti assoluti della struttura. Ingredienti sani, a chilometro zero, lavorati con passione e professionalità in loco e in poche altre fattorie attentamente selezionate e certificate. Ingredienti che vengono continuamente reinterpretati per dar origine a gusti e sapori sempre diversi, nuovi e veri che sorprendono ogni volta il palato.

La Tenuta

La località ora detta dell’Annunziata, in principio, era un ronco di proprietà del comune di Uggiate, venduto nel Settecento al milanese monsignor Gerolamo Lucini, vescovo titolare di Capso (ora Ain-Guigba) in Algeria, figlio del senatore Giulio Cesare e di Ippolita Turconi, proprietaria di altri beni in Uggiate. Passò, successivamente, in eredità all’Ospedale S. Anna di Como. La cascina che qui sorgeva, chiamata Ronco, nel secondo Settecento era disabitata. Nell’ottocento la struttura fu acquistata dai Somaini e nel 1912 l’onorevole ingegner Francesco ristrutturò l’antico edificio, costruendo sulla testata nord una torretta in stile medievale. Nel 2007 la famiglia Pezzoli-Guffanti, rileva la tenuta e la riconverte nella modernissima struttura ricettiva immersa nel verde che è oggi.

Cosa ci ispira

Amiamo lasciarci tentare. Dalla natura. Così è nata la nuova struttura. Una location tutta da scoprire, che lascia ampio spazio alla luce, ai rami degli alberi, al rumore del vento, ai colori delle foglie.


La storia

Fino al 1867 nella cascina, di proprietà dei Somaini, vi abitò una certa Annunziata Coduri e in sua memoria la località prese il nome di «Tenuta de l’Annunziata».

Un bosco incantevole

La quiete e la bellezza di tredici ettari di castagneto accolgono il nostro Relais e sapranno proteggere il vostro relax. Tutto qui trae origine dai colori, dai profumi, dai sapori e dai suoni del bosco, sempre differenti e coinvolgenti perché espressione del variare delle stagioni. Itinerari per camminate all’insegna del benessere e sport all’aria aperta vi permetteranno di assaporare tutta la magia della natura e ritrovare la propria essenza interiore.